Economia, Bilancio e Patrimonio

In queste ultime settimane in tutti i comuni del Miranese si è molto discusso nelle commissioni e nei consigli dell’Unione dei Comuni del Miranese.
Pensavamo fosse un pesce d’aprile ed invece non è uno scherzo che tra lunedì e martedì approderà prima in commissione e poi in consiglio comunale, l’approvazione dello statuto e dell’atto costitutivo dell’unione del miranese da parte dell’amministrazione uscente di Spinea, il tutto senza alcun confronto o incontro informativo con i cittadini che illustri i contenuti e le funzioni che si andrebbero ad unire, e che chiarisca quali siano i costi reali ed i benefici di questa operazione.

La Corte Costituzionale dichiara inammissibile l'articolo 4 del decreto legge 138 del 2011 con il quale il governo Berlusconi aveva aggirato il risultato referendario. Grande vittoria dei movimenti, la Corte Costituzionale fa saltare le privatizzazioni di acqua e servizi pubblici locali. Oggi, 20 Luglio, la Corte Costituzionale restituisce la voce ai cittadini italiani e la democrazia al nostro Paese.mLo fa dichiarando incostituzionale, quindi inammissibile, l'articolo 4 del decreto legge 138 del 13.

Così, dopo Parigi, anche Berlino torna verso la ri pubblicizzazione dell’acqua. Berlino dice “nein” all’acqua privatizzata. Nella capitale bollette aumentate del 35% in dieci anni. Passa il referendum che chiede il ritorno al controllo pubblico. Berlino si prepara a far ritorno all’acqua pubblica. Un referendum che punta in ultima istanza ad annullare la privatizzazione parziale della società di gestione dei servizi idrici si è concluso ieri con un trionfo dei sì:

ne servivano almeno 616.571, ne sono arrivati 665.713. Un risultato che ha sorpreso gli stessi promotori.