Il Movimento 5  Stelle di Spinea e Mirano esprimono soddisfazione per l’archiviazione del procedimento per la realizzazione dell’elettrodotto Dolo-Camin.

La commissione nazionale per la Valutazione di Impatto Ambientale (VIA) ha definitivamente archiviato l’elettrodotto aereo tra Dolo e Camin voluto da Terna spa. Il progetto comprendeva anche la realizzazione di un’altra tratta, meno nota, quella da Malcontenta a Mirano, che interessava anche i comuni di Mira e Spinea.

Il progetto, di cui ci eravamo interessati sollevando l'attenzione dell'opinione pubblica, prevedeva infatti la realizzazione di una linea ad alta tensione con una tratta in doppia terna su tralicci alti 60 mt. che avrebbero impattato sull’abitato delle frazioni di Fornase e Crea, lungo il confine sud del nostro comune.

A Mirano invece era prevista una stazione di scambio che avrebbe occupato una superficie di ben 11 ettari, il che comportava un ingiustificabile consumo di suolo agricolo.

Il progetto era stato bloccato già nel giugno 2013 quando il Consiglio di Stato aveva accolto il ricorso dei comitati della Riviera del Brenta e di alcuni Comuni con il quale si puntava ad ottenere l’interramento delle linea elettrica. La sentenza emessa dai giudici della sesta sezione imponeva di fatto a Terna spa di presentare un progetto completamente nuovo e un nuovo Studio di Impatto ambientale, oltre a eventuali altre osservazioni.

Nonostante la formale richiesta, nessuna risposta è però giunta da Terna nei termini stabiliti per legge, e per questo motivo lo scorso 16 giugno la Direzione Generale per le Valutazioni e le Autorizzazioni ambientali con una nota ufficiale ha definitivamente archiviato il procedimento.

Ora Terna deve eventualmente rifare l’intero iter di autorizzazione.